Visione Democratica

Filippo Ripa

 

_DSC7267ok

 

 

Ripa Filippo, nato a Torino il 9 maggio 1968.

Sposato con Enrica da quasi 22 anni, due figli Pietro 20 anni e Beatrice 17 anni, entrambe scout nel mitico gruppo Collegno 1.

Vivo a Collegno dal 2000. Ho scelto questa città pur non conoscendo nessuno, per la qualità dei servizi, per la relativa vicinanza Torino, ma allo stesso tempo per una migliore qualità della vita da offrire alla mia famiglia.

Ho iniziato a lavorare a 16 anni come operaio in una ditta meccanica, continuando gli studi serali per tre anni. Dopo il diploma ho fatto l’esperienza del servizio civile come obiettore di coscienza al posto del servizio militare. Scelta maturata nell’associazionismo cattolico e nell’impegno sul territorio vicino ai giovani che faticano a trovare lavoro e che vivono al di fuori delle parrocchie. Dal 1985 al 1998 ho militato nella Gi.O.C. (gioventù operaia cristiana), movimento cattolico che si occupa dei giovani più svantaggiati.

Sono impiegato all’Enel dal 1992 come impiegato tecnico, mi occupo di appalti e di seguire i lavori di costruzione di impianti di alta tensione.

Sono uno sportivo assiduo, corro a piedi e in bicicletta. Credo che gli sport di fatica aiutino a scaricare le tensioni, ma che siano anche molto formativi. Le cose importanti nella vita sono quelle che richiedono grandi fatiche per il loro raggiungimento. Le difficoltà che si affrontano nello sport mi rafforzano e mi aiutano a superare gli ostacoli ed i momenti difficili.

Dal 2002 al 2008 ho fatto parte come genitore del Consiglio del Terzo Circolo delle scuole primarie di Collegno, prima come semplice componente e negli ultimi tre anni come Presidente.

Con mia moglie Enrica seguiamo un gruppo di coppie nella parrocchia di San Lorenzo, l’obiettivo è il confronto per condividere problemi e riflessioni, trovando insieme una possibile soluzione o più semplicemente sostenendoci reciprocamente.

Ho sempre pensato all’impegno come strumento di cambiamento e che dovesse essere una componente importante nella mia vita, così a maggio ho pensato che candidarmi al ruolo di consigliere comunale fosse un modo concreto per fare qualcosa per la mia città.

Credo che l’impegno nel consiglio comunale sia l’esperienza di partecipazione attiva politica più vicina al cittadino e che nel corso di un mandato sia possibile realizzare progetti e sviluppare idee. Mi piaceva quindi l’idea di occuparmi per un certo periodo della mia città. Sono stato per tre anni membro del direttivo di circolo del PD di Collegno, durante i quali ho conosciuto il valore delle persone con cui avrei potuto condividere questa esperienza. Una delle indicazioni emerse durante il direttivo era quella di rinnovare il consiglio comunale inserendo nuove energie e nuove esperienze. La stima per i miei possibili compagni di viaggio ha rafforzato l’idea che valesse la pena impegnarmi insieme a loro. L’attuale gruppo consigliare del partito è quasi completamente rinnovato.

Sono membro della seconda e della quinta commissione, che si occupano rispettivamente di politiche sociali, politiche del lavoro, pari opportunità e lavori pubblici, mobilità, innovazione tecnologica.

Lascio un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>